Parrocchia

Santi Pietro apostolo e Marco evangelista

Pieve a Nievole



Gruppi giovanili - -rifare


Ogni anno ai ragazzi delle quinte e prime medie viene proposto di ritrovarsi al di là dell'orario del catechismo per fare esperienza di gruppo. Agli inizi è soprattutto il gioco e lo stare insieme in maniera educativa a fare da legante e a dare la motivazione all'essere insieme. Progressivamente i ragazzi vengono introdotti alla preghiera, eseguono piccole realizzazioni con finalità caritative, partecipano a giornate organizzate.
È importante che i ragazzi vedano il vivere secondo lo spirito cristiano nelle occasioni semplici della vita quotidiana come cosa normale: la vita di gruppo nella carità reciproca, l'impegno della preghiera comune, gli impegni portati avanti insieme e soprattutto l'amicizia come forma di carità accessibile a bambini.
Via via che i ragazzi crescono vengono sempre più inseriti nella vita della comunità parrocchiale di cui il gruppo è preparazione. I giovani che si sono formati nei gruppi giovanili un domani riusciranno ad inserirsi con maggiore facilità nelle parrocchie in cui vivranno.
Durante l'inverno vengono effettuati alcuni "ritiri", cioè giornate in cui il gruppo esce dalla vita normale per dedicarsi alla preghiera - secondo le possibilità dell'età - e allo stare insieme in maniera serena ed educativa.
Il momento più importante della vita di gruppo è il campo-scuola estivo in cui i giovani trascorrono alcuni giorni in ambienti adatti all'accoglienza di gruppi giovanili, con un programma definito scandito dalla riflessione e dalla preghiera comune.

Di anno in anno i giovani vengono inseriti nei servizi parrocchiali: catechismo, animazione dei ragazzi più piccoli, liturgia e le molteplici atività della vita della comunità parrocchiale.
Il gruppo giovanile ha, così, un grosso valore pedagogico sia alla vita cristiana che alla vita nella sua interezza.